domenica 11 marzo 2012

Decoro Urbano - L'applicazione per il cittadino attivo


Dal sito di Decoro Urbano si legge: "Decoro Urbano è uno strumento partecipativo per la segnalazione del degrado".

In buona sostanza si tratta di un sito e di un'applicazione per smartphone che servono al cittadino per segnalare una situazione di degrado della propria città.

Attualmente si possono segnalare:
  • rifiuti
  • dissesto stradale
  • zone verdi
  • vandalismo/incuria
  • segnaletica
  • affissioni abusive (in periodo di elezioni questo torna utilissimo...)
Le segnalazioni si fanno tramite app per smartphone (disponibile su Android Market e App Store) oppure tramite il sito, in entrambi i casi previa registrazione; per facilitare l'iscrizione è possibile loggarsi tramite il proprio account di Facebook.
Con l'app è sufficiente scattare una foto di ciò che vogliamo segnalare e lei provvederà a geolocalizzarla, quindi è possibile inserire un commento e infine inviare la segnalazione. A questo punto la segnalazione passa una fase di moderazione che serve a impedire segnalazioni non pertinenti o infrazione alle condizioni di utilizzo.

Tutte le segnalazioni raccolte vengono pubblicate sul sito di Decoro Urbano in maniera tale che possano essere consultate liberamente.

Il vero punto forte di questo progetto
è che anche le Pubbliche Amministrazioni possono aderirvi. Decoro Urbano mette loro a disposizione un pannello di controllo attraverso il quale le PU possono avere notizia in tempo reale delle segnalazioni nella loro area di competenza e, sempre in tempo reale, pubblicare lo stato della segnalazione (in attesa, in carico oppure risolta).
Il Comune che aderisce in qualità di Comune Attivo al progetto Decoro Urbano ha una serie di vantaggi:
  • home page personale (ad esempio www.nomecomune.decorourbano.com)
  • app personalizzata con il logo del comune in apertura
  • pannello di controllo amministrativo
  • materiale divulgativo
La mia personale opinione è che il progetto è estremamente valido. Ci sono molti modi per sostenerlo: